Mara Ruzza - Ceramica

MARE NOSTRUM
Porcellana, residuo di plastica

Una parte significativa della mia ricerca ceramica proviene dall'osservazione e dalla raccolta di residui dalla natura e dall'ambiente. Sensibile ad un vivere ecosostenibile, la contrapposizione di materiali naturali quali la ceramica con materiali sintetici come la plastica mi offre l'opportunità di restituire le contraddizioni del vivere attuale in relazione all'ambiente.
Recupero e riutilizzo residui e scarti plastici, cerco di portare attenzione e riflessione sul degrado della natura. Sottolineo la bellezza scultorea di residui di organismi organici che hanno impresso peculiari segni del processo vitale, segni del tempo, una storia di trasformazione.
Nell'opera Mare Nostrum i gusci del riccio cuore, Echinocardium cordatum, poco comuni e difficilissimi da trovare intatti, perché fragilissimi, diventano micro sculture in porcellana aggrappate ad un residuo, un residuo di plastica recuperato dalla spiaggia, a significare, oltre la fragilità, la forza della natura residua che si riappropria ancora, nonostante il degrado, di una possibilità di vita.

The Universal Sea Festival - Budapest
15 September 2018 until 30 October 2018
Art Moments Budapest – Site #1 – Exhibition and Hackathon at HybridArt Space
https://universal-sea.org/uncategorized/art-moments-budapest-site-1-hybridart-space

IMPRONTE VEGETALI arte ceramica contemporanea
Ex Macello Via Cornaro, 1 Padova
2018

S-GUARDO OLTRE Esposizione personale
Ex Scuderie di Palazzo Moroni, Padova
2016